ARTISTI

ETERNAL TATTOO STUDIO

LUCA LOTO

Luca Loto é un tatuatore professionista che vive in provincia di Napoli. Terminati gli studi, spinto dal fratello maggiore, si avvicina al mondo del tatuaggio.

Negli anni sperimenta vari stili, conservando però una particolare inclinazione verso il tatuaggio Realistic Black’n Grey, stile più coerente al suo trascorso pittorico.

Negli anni partecipa alle più importanti Convention d’Italia, lavorando anche come Guest in importanti studi in Italia e all’estero, ed in questo modo che viene notato da Silvano Fiato, iniziando così la sua collaborazione presso l’Eternal Tattoo Studio.

Nel 2017 decide di avviare anche la sua attività in proprio aprendo uno studio di tatuaggi a Napoli.

LUCA LOTO

Luca Loto é un tatuatore professionista che vive in provincia di Napoli. Terminati gli studi, spinto dal fratello maggiore, si avvicina al mondo del tatuaggio.

Negli anni sperimenta vari stili, conservando però una particolare inclinazione verso il tatuaggio Realistic Black’n Grey, stile più coerente al suo trascorso pittorico.

Negli anni partecipa alle più importanti Convention d’Italia, lavorando anche come Guest in importanti studi in Italia e all’estero, ed in questo modo che viene notato da Silvano Fiato, iniziando così la sua collaborazione presso l’Eternal Tattoo Studio.

Nel 2017 decide di avviare anche la sua attività in proprio aprendo uno studio di tatuaggi a Napoli.

ALESSANDRO BATTOCCHIO

Nato nel 1979, inizia il suo percorso nel mondo della Body Art come piercer nel 2008. Diventando fin da subito un pioniere delle evoluzioni tecniche del Body piercing , operando in diversi Studi in tutta Italia.

Mai legato alla tradizione inizia da subito la ricerca di nuove metodologie di lavoro, nuovi materiali sempre più sicuri e innovativi per il cliente. Partecipa costantemente a vari seminari internazionali, accreditati in tutto il mondo con i nomi più illustri del settore.

Nel 2013 si avvicina alla modificazione corporea, eseguendo le prime scarificazioni (cicatrici decorative) e si apre a tutte le tipologie del mondo della Body Art. Con l’opportunità di frequentare un seminario sul metodo “free hands” tenuto da Brian Skellie, si specializza nella tecnica asettica a mano libera, tecnica riservata ai Piercer più esperti che permette di eliminare tutto lo strumentario.

Lavora selezionando i migliori Brand di gioielleria con filettature interne o threadless, in Titanio o oro certificato, sterilizzando con l’autoclave Statim S2000. Esegue tutte le tipologie di piercing, dal 2018 ha avviato un programma con Seminari e Workshop individuali per accompagnare o specializzare chi intende diventare Piercer professionista. Appare in diverse riviste specializzate e radio/televisive che trattano il settore, fornendo consulenze anche per enti accreditati.

Nel 2019 fonda Male Biohacking progetto personale sullo sviluppo del microchip per emergenze sanitarie, adatto ad eseguire pagamenti e/o la gestione in generale delle domotiche. Dal 2021 diventa membro dell’APP @safepiercing, Associazione Piercer Professionisti Americana.

ILARIA CUNI

Nata come onicotecnica, inizio subito ad affascinarmi al mondo del trucco permanente finché decido di partire da sola per la romania, dove seguivo vari artisti che apprezzavo, per studiare questa professione.

Ho tenuto corsi di formazione dalle aziende più forti del settore dalle quali ho ottenuto ottimi titoli, fino ad arrivare ad aprire la mia Accademia.

ILARIA CUNI

Nata come onicotecnica, inizio subito ad affascinarmi al mondo del trucco permanente finché decido di partire da sola per la romania, dove seguivo vari artisti che apprezzavo, per studiare questa professione.

Ho tenuto corsi di formazione dalle aziende più forti del settore dalle quali ho ottenuto ottimi titoli, fino ad arrivare ad aprire la mia Accademia.

DANIELE MARCHIORI

Daniele nasce nel 1994. Nonostante non abbia conseguito studi artistici, è sempre stato appassionato al disegno grafico.

L’interesse al mondo dei tatuaggi nasce fin da bambino, passava le giornate a dipingersi le braccia.

Nel 2014 inizia a fare esperienza in vari studi e nel 2018 decide di aprire il suo studio.

Nello stesso anno frequenta il primo seminario con Silvano Fiato, iniziando così a specializzarsi nello stile realistico.

L’anno seguente partecipa alla Convention di Treviso, dove Silvano nota i suoi miglioramenti e gli chiede di iniziare a collaborare con lui.

MANUEL RUGEL

Manuel inizia a tatuare in un momento particolare della sua vita con la voglia di scoprire un nuovo mondo. Poco dopo, dedicandogli tutto il suo tempo, realizza che è il lavoro giusto per lui, che più rappresenta la sua persona e personalità. Da lì si mette in gioco sperimentando vari stili. Una volta scoperto lo stile realistico ne rimane affascinato.

Decide quindi di specializzarsi in questo stile partecipando a qualche seminario di Silvano Fiato dove perfeziona le sue tecniche e le sue conoscenze. Durante questi anni nel settore partecipa a molte convention riuscendo a vincere numerosi premi in questo stile.

Oggi trasforma, tramite la sua arte, pensieri, emozioni in ricordi indelebili sulla pelle dei suoi clienti.

MANUEL RUGEL

Manuel inizia a tatuare in un momento particolare della sua vita con la voglia di scoprire un nuovo mondo. Poco dopo, dedicandogli tutto il suo tempo, realizza che è il lavoro giusto per lui, che più rappresenta la sua persona e personalità. Da lì si mette in gioco sperimentando vari stili. Una volta scoperto lo stile realistico ne rimane affascinato.

Decide quindi di specializzarsi in questo stile partecipando a qualche seminario di Silvano Fiato dove perfeziona le sue tecniche e le sue conoscenze. Durante questi anni nel settore partecipa a molte convention riuscendo a vincere numerosi premi in questo stile.

Oggi trasforma, tramite la sua arte, pensieri, emozioni in ricordi indelebili sulla pelle dei suoi clienti.

Enzo Donniacuo

Enzo Donniacuo, in arte “Il Cubano”. Dopo essersi diplomato al Liceo Artistico, alla fine degli anni ’90, precisamente nel 1998, decide di mettere in pratica la sua passione aprendo uno studio, il Convento, che è diventato un amuleto di emozioni in cui sono racchiuse tutte le esperienze della sua vita.

Oggi, sono passati 20 anni che ha cercato di trasmettere ciò che la sua anima nasconde. Sarebbe difficile parlare dell’origine delle sue passioni, perché era questa passione che cercava in un momento particolare della sua vita in cui la sua oscurità e la sua luce interiore si fondevano per dare sfogo ai suoi sentimenti attraverso lo stile tribale in cui è specializzato.

Questo gli permette di mescolare elementi stilistici particolari utilizzando effetti di luce: il nero che rappresenta il buio e il disagio che troppo spesso ci assale e il bianco che rappresenta la luce, la speranza e soprattutto la condivisione.